Notizie dalla Regione

In primo piano

Assemblea elettiva 2018

Verso l’elezione del nuovo presidente e il rinnovo degli organi direttivi

L’assemblea elettiva provinciale si terrà il prossimo 22 gennaio 2018. Stefano Calderoni, presidente uscente, candidato per altri quattro anni al vertice dell’associazione

FERRARA – È iniziato il percorso, democratico e aperto agli associati regolarmente iscritti, che porterà al rinnovo delle cariche di Cia – Agricoltori Italiani a tutti i livelli, da quello provinciale al nazionale. Il tema scelto per questo importante e delicata fase istituzionale, che coinvolge nel ferrarese oltre 1.200 aziende, è “Innovare per un futuro sostenibile”, una frase che racchiude i principali obiettivi dell’associazione per i prossimi anni.

Leggi tutto...

Ultime notizie

Elezione nuovo presidente

Stefano Calderoni confermato presidente

Le problematiche del settore agricolo, le sfide per riportarlo al centro delle politiche economiche e fiscali per ridare reddito e valore al lavoro delle imprese i temi al centro dell’assemblea

Ferrara – “La nostra agricoltura e l’impegno quotidiano degli agricoltori deve ritornare al centro dell’agenda economica e fiscale della politica, perché attualmente in Italia non c’è nulla di più secondario del settore primario”. È uno dei passaggi della relazione di Stefano Calderoni, imprenditore agricolo di 36 anni - conduce un’azienda a indirizzo orticolo a Mesola - riconfermato alla guida di Cia – Agricoltori Italiani Ferrara per i prossimi quattro anni.

Leggi tutto...

Agrinsieme Ferrara: Stefano Calderoni nuovo coordinatore

Due novità per il coordinamento delle associazioni agricole e cooperative agroalimentari, con l’entrata nel gruppo di Copagri e il cambio di coordinamento che passa da Confagricoltura a Cia – Agricoltori Italiani Ferrara

FERRARA – Insieme si vince e si costruiscono importanti opportunità per il settore. È questa l’idea che muove Agrinsieme, il coordinamento di Cia – Agricoltori Italiani, Confagricoltura e cooperative agroalimentari che in questi anni ha portato avanti numerose battaglie per il miglioramento del settore. A Ferrara rappresenta oltre 12.000 associati e altrettanti dipendenti, 4.000 aziende (il 65% delle superficie agricola), 45 cooperative e un indotto di oltre un miliardo di euro. Numeri importanti, una forza rappresentativa che consente di stimolare le politiche per il settore a tutti i livelli istituzionali e incidere in maniere più efficace per contrastare le situazioni negative e le problematiche degli associati.


Nel corso della conferenza stampa, organizzata in occasione di FuturPera – Salone Internazionale della Pera - che si è svolto a Ferrara dal 16 al 18 novembre - sono state annunciate due importanti novità: l’entrata in Agrinsieme di Copagri Ferrara e la staffetta al vertice del coordinamento che passa da Piercarlo Scaramagli, presidente di Confagricoltura, a Stefano Calderoni, presidente provinciale di Cia Ferrara. Un passaggio di testimone puramente formale, perché le scelte del coordinamento hanno avuto da subito un carattere collegiale.
Il neo-coordinatore Stefano Calderoni ha fatto il punto sulla situazione dell’agricoltura agricola ferrarese e su una nuova idea di rappresentanza, più vicina agli associati. «Roma non fu fatta in un giorno, ma qualcuno ha sicuramente posto la prima pietra – ha detto il presidente di Cia Ferrara. Agrinsieme è un grande percorso di costruzione. Veniamo da 50 anni di storia agricola, nel corso della quale le aziende sono diminuite, ma le associazioni agricole sono, invece, aumentate. Un processo sbagliato e noi in questo senso ci mettiamo in discussione nei confronti dei nostri oltre dodicimila associati: il nostro obiettivo di oggi e per il futuro è far crescere la redditività delle aziende, non la rappresentanza. Nel corso degli anni siamo diventati il primo interlocutore per le scelte a livello locale e nazionale ed è importante perché le sfide da affrontare sono tante, dallo sviluppo delle periferie, all’aumento dei servizi sul territorio, fino alla forte valorizzazione dell’identità dei prodotti. Oggi siamo i produttori di eccellenze che poi le cooperazione lavorano e distribuiscono in tutto il mondo e ci dobbiamo battere per arrivar ai consumatori prodotti sani, tracciati e di qualità».

 

consulta la Guida per una spesa a filiera corta!

Agriturismo

Gli agriturismi dell'Emilia-Romagna associati Cia

Compro e Vendo

mercatino dell'usato agricolo emiliano-romagnolo

Joomla templates by Joomlashine